Ottobre, tempo di semina della cipolla!

Ci sono principalmente tre metodi per mettere a dimora la cipolla: semina del seme, semina del bulbo e trapianto della piantina.

La semina della cipolla va effettuata nel periodo autunnale, soprattutto per le varietà più precoci. Nella credenza popolare si dice che le cipolle vanno seminate quando la luna è in fase calante, poiché la pianta seminata in fase lunare crescente, si dice, tenda ad montare in fiore, questa teoria però non è scientificamente provata a differenza di altre colture. Se si decide di seminare in semenzaio la semina va fatta almeno un mese prima dell’epoca di trapianto in pieno campo, mentre se si decide di piantare il bulbo, la semina è consigliata nei mesi di Settembre-Ottobre-Novembre.

 

 

La semina del seme in semenzaio va fatta almeno 40/60 giorni prima dell’epoca di trapianto in pieno campo, e va effettuata ad una profondità massima di 10 mm. Quando la piantina si è ben sviluppata, si può procedere all’impianto, mantenendo una distanza di circa 20 cm tra un apiantina e l’altra.

Il bulbo va piantato alla profondità massima di 15 mm, ad almeno 20 cm l’uno dall’altro, perchè durante l’anno può essere necessario zappettare e sarchiare le nostre cipolle. Sempre consigliata la semina autunnale.

Per quanto riguarda il terreno c’è da contare che la cipolla, come anche l’aglio, teme molto i ristagni idrici, quindi è importante scegliere un terreno con un buon drenaggio. La concimazione più consigliata è quella minerale, che deve apportare una buona quantità di azoto e di potassio, di seconda importanza il fosforo. La concimazione organica non è molto consigliata, perché tende ad attirare insetti del terreno, che possono attaccare la radice della pianta.